Partecipare ai mercatini, i consigli di Sara

 

angolo del fimo banchetto mercatino

Tante creative si chiedono come partecipare ai mercatini dell’artigianato, come organizzare il tutto, e quali regole bisogna adottare. Partecipare ad uno di questi eventi è molto importante e dovrete prestare molta attenzione poiché vi ritroverete di fronte ad uno o più clienti contemporaneamente. Partecipare ai mercatini è veramente un’esperienza indimenticabile, poiché potrete conoscere altri creativi e stringere nuove amicizie, quindi oltre ad un’atmosfera di “competizione” ci sarà anche quella di comunità infatti vi troverete sicuramente a scambiare idee creative, consigli e molto altro.

Come scegliere a che tipo di manifestazione partecipare?

È fondamentale scegliere un mercatino che fa al caso vostro, infatti vi consiglio, di chiedere informazioni a creativi che hanno già partecipato all’evento per sapere il target del pubblico. Vi suggerisco inoltre di partecipare voi stessi almeno una volta ad un mercatino per valutare i pro e i contro. Non dovrete preoccuparvi dei colleghi che vendono prodotti simili ai vostri, usare lo stesso materiale non vuol dire vendere prodotti uguali; ogni creazione, come ben sapete, è unica e irripetibile.

Cosa Valutare?

Se decidete di partecipare alla manifestazione non scodatevi di chiedere agli organizzatori:

  • Il costo della partecipazione e che cosa comprende (solo spazio con presa elettrica, spazio con gazebo senza tavoli e sedie oppure un ‘’tutto compreso’’).
  • Se dovrete provvedere voi stessi alle luci,e se dovrete portare con voi la prolunga.
  • La posizione del vostro stand e quanto spazio avrete a disposizione.
  • Gli orari del mercatino.
  • Da quanto tempo esiste la manifestazione e che tipo di pubblico lo frequenta.
  • I prodotti offerti dagli altri espositori (da li capirete anche quali saranno i visitatori)
  • Se la manifestazione è pubblicizzata correttamente

Ricordatevi di presentare la domanda di partecipazione con largo anticipo soprattutto all’avvicinarsi delle feste.

Che cosa non deve assolutamente mancare?

  • Ovviamente oltre alla vostra merce, ricordatevi anche, se la quota di partecipazione non li comprende, tavoli e sedie.
  • Molto importante è il telo da mettere sui vostri tavoli, scegliete una colore unico, vi consiglio il bianco ed il nero per mettere in risalto le vostre creazioni.
  • Biglietti da visita da lasciare ai clienti,
  • Carta da regalo, bustine,fiocchi ecc. per impacchettare.
  • Spillatrice e forbici
  • Calcolatrice,penne,etichette per i prezzi,pennarelli e cartoncini
  • Post it ( sempre utili )
  • Un kit salva creazioni con gli utensili per ritoccare i vostri prodotti o per personalizzarli(pinze,colla, ecc.)
  • Una cassa con soldi per dare i resti.

Posso partecipare ai mercatini se non ho la Partita Iva?

Una domanda molto frequente ed ecco la risposta. Si potrete partecipare ad un mercatino dichiarando che vendete occasionalmente, merce fatta a mano. Potrete infatti incassare  un massimo di 5.000 euro annui.

Come mi devo comportare con i clienti?

  • Lasciate ai clienti il tempo necessario per ammirare le vostre creazioni, non ‘’aggredite’’ immediatamente il cliente, basta un sorriso per comunicare al cliente che siete disponibili.
  • Rispondete con cortesia e delicatezza alle domande del cliente.
  • Non mangiate davanti al cliente.
  • Non essere scontrosi o pressanti con il pubblico.
  • Spiegare come viene realizzato il vostro prodotto con molta calma se il cliente è interessato.
  • Rispondere sempre ai complimenti.

Spero che questa piccola guida vi sia stata utile, e vi consiglio di partecipare ad un mercatino almeno una volta, poiché è un’esperienza davvero indimenticabile. Inizialmente io stessa tentennavo nel partecipare ad un mercatino ma dopo la prima volta, ho capito di non poterne farne a meno.

Conosciamo Sara di Angolo del Fimo

Il mio nome d’arte è Angolo del Fimo (si capisce quindi che creo oggetti con la pasta polimerica, chiamata Fimo :) ) mi potrete trovare su Facebook per qualunque domanda. Mi chiamo Sara Cicinelli amministratrice della pagina Angolo del Fimo nata nel 2012 precisamente ad Agosto, quando per la prima volta, ho provato a modellare la mia prima ciambellina in fimo. Mi sono innamorata subito di questa pasta polimerica termoindurente, infatti immediatamente ho passato nottate a modellare e rimodellare dolcetti,fiori,animaletti ecc… Adesso invece è diventata quasi una vera e propria dipendenza. Da un hobby, pian piano con molta fatica, sta diventando un piccolo lavoro. Ammetto di esser nata già con la cosidetta ”vena artistica” poichè già da bambina, modellavo il Pongo e a distanza di 10 anni per fortuna mi è rimasta questa passione. Con il passare del tempo ho ampliato i miei orizzonti e ho iniziato ad interessarmi ad altre forme di arte. Ho iniziato a dipingere e disegnare, sperimentando sempre nuovi materiali e tecniche. Da non molto, mi sono avvicinata anche al mondo dei tatuaggi provando e riprovando su pelle sintetica e qualche ”cavia”, sto notando sempre più dei miglioramenti. Una giornata non basta per portare avanti tutte queste passioni, ma non posso farne a meno. Grazie ai complimenti delle persone che da sempre mi hanno sostenuto e spronato non ho mai lasciato queste mie passioni.

Grazie per la lettura,

Le creazioni di Angolo del Fimo

Potrebbe interessarti anche:

Un Commento:

  1. mariarosa chiari

    Dove ti trovi. Sono bellissimi

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *