La ricetta della Pasta di Sale ed un confronto con il Fimo

 

pasta di saleLa pasta di sale è un materiale usato per modellare e creare oggetti di vario tipo in quanto è molto malleabile. Essa permette di stimolare la fantasia sia di grandi che dei più piccoli, infatti una volta data la forma dell’oggetto desiderato lo si potrà completare colorandolo, grazie all’utilizzo di acquerelli o tempere miste unite a piccole dosi di colla vinilica. Infine basterà lasciarla essiccare vicino a qualsiasi fonte di calore per vedere il proprio oggetto trasformato: da oggetto modellabile esso diventerà un oggetto solido a tutti gli effetti.

La “ricetta” della Pasta di Sale

Realizzare la pasta di sale è molto semplice. Si può creare in dosi diversa a seconda della creazione che vorrete realizzare.

Gli ingredienti devono essere mescolati in uguale misura. pasta-di-sale ricettaPer cominciare consigliamo:

  • una tazza di acqua, meglio se tiepida
  • una tazza di farina
  • una tazza di sale, fino naturalmente :)

Naturalmente le dosi possono essere leggermente modificate, aggiungendo più farina si otterrà un impasto più duro, mentre se si preferisce un impasto più morbido aggiungere poco alla volta un po d’acqua. A piacimento si può aggiungere un po di olio per rendere l’impasto maggiormente elastico.

Confronto con le paste sintetiche

La pasta di sale, come abbiamo visto, è una pasta di tipo naturale, se messa a confronto con le paste sintetiche risulta essere più pura e genuina in quanto essa viene prodotta unendo sale, acqua e farina. Se si desidera colora l’impasto in modo omogeneo è possibile aggiungere coloranti alimentari, che non contengono quindi sostanze inquinanti e potenzialmente pericolose per gli utilizzatori. Le paste sintetiche come ad esempio il Fimo ed il Cernit possono contenere residui di sostanze tossiche, come i polimeri derivati dal petrolio e quindi essere potenzialmente dannose per i consumatori, ma teniamo a specificare che il rischio è assolutamente evitabile cuocendo tali paste esattamente per il tempo consigliato.

pasta di sale lavorazione bambiniConsigliamo la pasta di sale per chi vuole proporre un nuovo gioco ai propri bambini, si sa che i piccoli tendono a provare tutto, quindi per una maggiore sicurezza la pasta di sale è preferibile.

Le paste sintetiche hanno alcuni vantaggi, anche se sono più costose rispetto alla pasta di sale, risultano essere più resistenti,  e con una colorazione vivace ripagando quindi ampliamente l’investimento economico iniziale, che ad onor del vero risulta essere di poco conto, per un panetto piccolo la spesa è mediamente di massimo 2 euro mentre per uno grande intorno agli 8.

Il Fimo è una delle paste sintetiche più diffuse, esso è impiegato per la creazione di numerosi piccoli oggetti, grazie alla sua estrema malleabilità è particolarmente adatto per la creazione di forme sottili, allungate o rotonde e si indurisce cuocendolo in forno o a bagno maria, è molto diffuso sul mercato e si trova di vari tipi e colori ed è impiegati in diversi settori.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *